Pêcheurs de perles

Titolo: ESSENTIAL

Numero codice: AN 01506

Genere: World music

Anno di produzione:2006

Disponibile solo CD

Durata totale: 53,05 minuti

 

 
Lo trovi in allegato al terzo numero della rivista
ARTE NOMADE


Mohamed Alnumavoce, oud
Oliver Milchbergbouzouki, ney, flauto bansuri, cumbus, jura
Mathias Autexierpercussioni
Catherine Royaccordeon
Zhubin Kalhorkamanchè (violino iraniano)
 

Essential: una raccolta che si propone di descrivere cinque anni di lavoro discografico del gruppo Pecheurs de Perles, gruppo che ha la residenza in Francia ma che si avvale dell’esperienza musicale di artisti di tradizione e provenienza diversa di chiara matrice orientale. Un’esperienza travolgente che culmina nel 2006 con la produzione del CD Wahed - 2006 - (che tradotto dall’arabo significa "unità"), da cui sono tratti i primi tre brani della compilation. I Pecheurs de Perles sono in grado di abbinare testi di alto valore poetico ad una musica che ci riporta alle radici, alle origini con sonorità arcaiche, ma nello stesso tempo capaci di suscitare forti e più che mai attuali emozioni. Nei tre brani successivi, tratti dall’album Motayem – 2004 - , sono più evidenti i riferimenti ad una situazione che oggi più che mai vive la sua drammaticità con i recenti bombardamenti in medioriente e con le tristi vicende legate all’Irak. Lillah – track 7 -, Almouna – track 8 – e Gens Dirak – track 9 - fanno parte della prima produzione discografica del gruppo, Madad – 2001 - : rappresentano il punto di partenza del progetto Pecheurs de Perles, dove forse più presenti sono gli elementi delle tradizioni di provenienza dei componenti del gruppo, nonostante siano chiari ed evidenti i segni di una potenziale progressione verso la contaminazione che porterà a composizioni come Houbia – track 10 – un inedito gentilmente concesso dalla casa di produzione Muance: nel turbinio ritmico orientale risaltano le sequenze elettroniche di Olivier Milchberg che si fondono perfettamente con il darabouka e le percussioni di Mathias Autexier e Zhubin Kalhor, l’accordeon di Catherine Roy e l’oud di Mohamed Alnuma.

 

CANZONI DEL DISCO

1) Ala dal Ouna

2) Abaida

3) Dapka Almaha

4) Chal Chal

5) Halli Hal 

6) Taierh

7) Lillah

8) Almouna

9) Gens dirak

10) Houbia

 

Back