LA BALLATA DI BELLENTE - 2001

SPETTACOLO MULTIMEDIALE ISPIRATO ALLA STORIA
DEL BRIGANTE APPIGNANESE PIETRO MASI


Produzione: Arte Nomade S.r.l.
In collaborazione con Provincia di Macerata, Comune e Pro Loco di Appignano


Progetto ricerca storica

Compagnia "Le Tre Civette" con Tanja Eick, Sofia Bracalenti, Cristina Massari

Testo e regia

Bruno Stori

Musiche

Peppe de Birtina

Elaborazione sonora

Mauro Casappa

Scenografia

Dameno, Caffarri, Greco

Costumi e attrezzeria

Tanja Eick

Responsabile tecnico

Cristina Massari 

Responsabile tecnico

Pino Guida
 

PERSONAGGI E INTERPRETI

 

Narratore

Bruno Stori
Bellente Bruno Cappagli
Cantastorie Celestino Russo 
Prete Giuseppe Gasparrini in arte Peppe de Birtina
Amanti Sofia Bracalenti, Tanja Eick
Briganti Ivano Caffarri
Brunone Giorgio Degasperi 
Donna Francesca Luciani
Cuoca Annetta Frascarelli
Cameriera roberta Di Balbi
Avventore Giorgio Sollini
Carabiere Mauro Casappa 
Musicisti e danzatori Urbanitas di Apiro
 

Bellente, eroe popolare dalle forti tinte romantiche, in realtÓ era Pietro Masi, brigante appignanese vissuto a cavallo fra la fine del '700 e gli inizi dell'800. Giovane, carismatico, bello, forte e soprattutto trasgressivo, rappresentava l'ideale amante per le segrete alcove delle donne sospiranti o ancora una sorta di leggendario Robin Hood, che con la sua impavida cricca, si faceva burla delle leggi e delle taglie che pendevano sulla sua testa o forse, ancor meglio, il terrore dl contadini e piccoli proprietari che si vedevano defraudati e violentati dalla furia anarchica della sua banda. Ebbene, oggi, ne discutiamo, a tavola con l'ideale cena spettacolo dedicata al mitico eroe. Durante il convivio, consumato al desco all'interno di una vecchia osteria di inizio '800, la messinscena curata dalla Compagnia "Le tre civette" ci farÓ assistere, da protagonisti, alla rappresentazione da effettuarsi possibilmente in luoghi di grande suggestione architettonica. 

 

CARATTERISTICHE


Lo spettacolo dedicato a Bellente Ŕ in realtÓ una cena con ricette settecentesche. Il banchetto pu˛ contenere massimo 120 persone

MENU'


ANTIPASTO DEI COSCRITTI:  crescia con affettati misti
L'ORO DEI BRIGANTI:  lenticchie al sugo di pernice
DAL BOTTINO DI BELLENTE:  coscette di pollo e coniglio impanati al forno
L'ERBA DEI BANDITI:  erbe di campo
LACRIME DI BRIGANTESSA:  biscottini caserecci con vin santo


LE  FOTO

Foto di Maria Rosa Milani
www.geocities.com/accademiadelsarmento

| Back | Torna su |